Dai un'occhiata alla nuova pagina Kickstarter di Linky 2.0!

Leggi sulle biciclette elettriche in tutto il mondo

Le leggi che circondano le biciclette elettriche non sono sempre chiare – alcune sono del tutto vaghe.

A volte ti è permesso di guidare la tua e-bike nel traffico, a volte devi limitarti a corsie speciali per e-bike. Vai in una regione o in un paese vicino e improvvisamente non ti è più permesso di guidare come eri abituato .

E tutto questo si basa su come l’e-bike è stata costruita e su ciò di cui è capace? Come si possono comprendere tutte le diverse regole, i regolamenti e i fattori che entrano in gioco nella legislazione sulle e-bike?

Se tutto questo sembra confuso all’inizio, non sei il solo – le cose diventano sempre complicate quando si tratta di leggi internazionali, evidentemente di più quando si tratta di biciclette elettriche.

Analizziamo l’argomento per portare un pò di chiarezza. In questo articolo, parleremo delle leggi sulle biciclette elettriche in tutto il mondo nel tentativo di trovare somiglianze e differenze chiave. Alla fine, si dovrebbe almeno avere una migliore idea di cosa aspettarsi.

Qual è la definizione legale di bicicletta elettrica?

Nonostante ogni paese abbia la propria definizione di cosa siano le biciclette elettriche dal punto di vista legale, tutti dicono generalmente qualcosa di simile:

Una bici elettrica è un veicolo a due o più ruote con un motore e un sistema di assistenza a pedali.

La differenza chiave da cercare tra le definizioni di tutto il mondo sta nella velocità a cui una bici elettrica può andare e quanto è potente il motore (in termini di watt).

man riding an electric bike on the street

È anche importante sottolineare che diversi paesi potrebbero effettivamente riferirsi alle biciclette elettriche in modo diverso.

Per esempio, le biciclette elettriche nel Regno Unito e nell’Unione europea sono legalmente denominate EAPC o cicli a pedali elettrici assistiti. In Canada, sono chiamate PAB o biciclette a pedalata assistita. Negli Stati Uniti, le biciclette elettriche sono chiamate in modo diverso a seconda che abbiano o meno un acceleratore.

Alcuni esempi di definizioni legali

  • USA“Un veicolo a due o tre ruote con pedali completamente azionabili e un motore elettrico di meno di 750 watt (1 h.p.), la cui velocità massima su una superficie piana pavimentata, quando alimentato esclusivamente da tale motore mentre è guidato da un guidatore che pesa 170 libbre, è inferiore a 20 mph”. 
  • Europa “Biciclette a pedalata assistita dotate di un motore elettrico ausiliario con una potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 250 W, in cui la potenza del motore viene interrotta quando il ciclista smette di pedalare ed è altrimenti progressivamente ridotta e infine interrotta prima che la velocità del veicolo raggiunga i 25 km/h.”
  • Australia “Bicicletta che ha un motore ausiliario con una potenza massima non superiore a 250 W senza considerare i limiti di velocità o i sensori a pedale.”
  • Canada“Bicicletta a due o tre ruote dotata di manubrio e pedali azionabili, un motore elettrico collegato di 500 W o meno, e una capacità di velocità massima di 32 km/h dal motore su terreno piano.”
  • Regno Unito “Un EAPC deve avere pedali che possono essere utilizzati per spingerlo. Deve mostrare o la potenza di uscita [e] il produttore del motore. Deve anche mostrare la tensione della batteria [e] la velocità massima della bicicletta. Il suo motore elettrico deve avere una potenza massima di 250 watt [e] non deve essere in grado di spingere la bicicletta quando viaggia a più di 15,5 miglia orarie. Un EAPC può avere più di 2 ruote (per esempio, un triciclo)”.

Quali parti di una bicicletta elettrica sono regolamentate?

Ci sono quattro aspetti cruciali a cui prestare attenzione quando si tratta delle regole e dei regolamenti che circondano le biciclette elettriche:

  • Potenza del motore – Più precisamente, il wattaggio. Questo indica la quantità massima di elettricità che può essere fornita al motore. Maggiore è il wattaggio, più velocemente una bici elettrica può potenzialmente andare senza sforzo extra o energia da parte del pilota.
  • Velocità massima – Quanto velocemente una bici elettrica è autorizzata a viaggiare prima che il motore si spenga. Questa è una distinzione importante perché le bici elettriche non sono necessariamente spinte dai loro motori. Piuttosto i motori rendono la guida più facile, che poi permette ai piloti di andare più veloce.
  • Minimo – L’età minima che il guidatore deve avere per usare legalmente una bici elettrica.
  • Acceleratore – L’acceleratore è una caratteristica che permette a qualcuno di azionare una bici elettrica senza pedalare, come un ciclomotore o uno scooter a motore. Questo è un aspetto pesantemente regolamentato delle e-bike e spesso non è permesso.

Ogni paese – almeno quelli menzionati in questo articolo – avrà diversi requisiti quando si tratta delle caratteristiche elencate sopra. Alcuni paesi possono permettere alle biciclette elettriche di raggiungere velocità più elevate di altri, mentre altri possono avere regole più severe quando si tratta di età.

Continuate a leggere per una spiegazione più completa.

Ho bisogno di una licenza per guidare una bicicletta elettrica?

Nella maggior parte dei casi, no, non c’è bisogno di una licenza per guidare una bici elettrica. Per il fatto di essere chiamate “bici elettriche”, sono spesso trattate come le bici normali, nonostante le loro ovvie differenze. Fondamentalmente, questo significa che non è necessaria alcuna patente.

Questa è una generalizzazione abbastanza grande però. Le leggi sulle biciclette elettriche sono sottilmente diverse in tutto il mondo, soprattutto quando si inizia a scendere ad un livello più locale. Infatti, alcune giurisdizioni richiedono che i guidatori di biciclette elettriche abbiano una licenza nonostante il governo nazionale non lo richieda.

 

woman legally riding bike outside with child

Per esempio, il Quebec richiede che i guidatori di e-bike sotto l’età di 18 anni devono avere una licenza di ciclomotore per guidare una e-bike. Questa è l’unica provincia in Canada con una tale legge.

Consiglio: controlla sempre le regole e i regolamenti per le e-bike a livello locale perché possono cambiare rapidamente da città a città, da stato a stato o da provincia a provincia.

Quanto wattaggio è sufficiente?

Il wattaggio e la velocità massima di una e-bike sono concetti un po’ fraintesi. Questo è specialmente il caso dei nuovi ciclisti che stanno appena imparando ad andare in bicicletta elettrica.

Per prima cosa, più wattaggio non significa necessariamente che la tua bici sarà più veloce. Allo stesso tempo, la velocità massima di una bici non è una garanzia che si possa effettivamente andare molto più veloce.

A parte quelle con l’acceleratore, la maggior parte delle bici elettriche richiedono una sorta di assistenza umana per accelerare. Alcune potrebbero aver bisogno di più potenza umana, altre di meno.

Quando si tratta di wattaggio, più ne hai, più facile e veloce sarai in grado di accelerare. Solo una volta raggiunta una certa velocità, il motore si spegnerà e non ti aiuterà più ad accelerare.

man riding electric bike to work commuter in suit

Quindi, di quanto wattaggio avete effettivamente bisogno? Per mettere le cose in prospettiva, guidare su un terreno leggero a 30 km/h richiede circa 220 watt di energia, sia sotto forma di batteria che di potenza umana. La persona media farebbe fatica a creare questo tipo di potenza da sola. Quindi l’aggiunta di una batteria aiuta a fornire l’energia necessaria.

Se generalmente si pedala su un terreno pianeggiante e non si va molto più veloce di 25-30 km/h, allora 250-500 watt sono probabilmente sufficienti per voi. Certo, la e-bike non accelererà molto velocemente. Anche le colline saranno un problema.

Il più grande vantaggio di avere un motore da 500-750 watt è la conquista delle colline. Con tutta questa energia, le pendenze sono molto meno di un problema. Coloro che fanno i pendolari al lavoro con le e-bike in genere apprezzano l’aiuto extra fornito dai modelli da 500 watt. In definitiva, vogliono evitare di sudare.

Una e-bike da più di 500 watt accelererà anche un po’ più velocemente, ma la velocità massima rimarrà proporzionalmente più bassa. Nonostante il raddoppio del wattaggio, otterrai solo 6-7 km/h in più prima che il motore si spenga.

Leggi sulle e-bike nel mondo

Paese Età Minima Max Wattage Velocità Massima Patente Necessaria? L’acceleratore è Permesso?
USA 14-16 anni 750 watts 20-28 MPH Dipende Solo Classe 2*
Canada 12-16 anni 500 watts 20 MPH Dipende Si
UK 14 anni 250 watts 15.5 MPH No No
EU 12 anni 500 watts 20 MPH No No
Australia 12-16 anni 250 watts 15.5 MPH No Si
New Zealand 14 anni 300 watts None No Si
Japan Nessuno?** 250 watts 15 MPH No, ma occorre essere registrati No
China Nessuno?* 400 watts 15.5 MPH Dipende Si

*Nella maggior parte degli stati (ma non in tutti), alle e-bike viene assegnata una “classe” basata sulla loro velocità massima e sul wattaggio. Ne parleremo più in avanti.

**Non ci sono molte informazioni online riguardo alle leggi sull’età minima per utilizzare una bici elettrica in Giappone o in Cina. Sulla base delle leggi globali sulle e-bike, stimiamo (e speriamo) che l’età minima in questi paesi sia intorno ai 12-14 anni. Però questo non è in alcun modo un numero ufficiale.

EU

two italians talking about electric bikes europe

Come ci si aspetterebbe, ogni membro dell’Unione Europea ha le proprie regole e regolamenti per le e-bike. Tuttavia, ogni paese segue ancora alcune leggi universali, come quelle relative ai limiti di velocità e al wattaggio. Questo rende la situazione nell’UE molto simile a quella degli USA o del Canada.

La maggior parte dell’Unione Europea tratta le e-bike come biciclette normali. Questo significa che non richiedono alcun tipo di licenza speciale e possono essere guidate ovunque come una bicicletta normale. Le leggi sul casco sono anche abbastanza permissive e si applicano solo ai ciclisti più giovani (sotto i 18-14 anni).

Poiché il ciclismo è così popolare in Europa, ci sono svariati modelli di e-bike disponibili. Molti dei modelli più recenti sono anche molto più potenti, assomigliando più a moto che a bici. Ovviamente, queste spesso non sono strettamente conformi, ma vari paesi hanno già iniziato a fare regole speciali per le e-bike ad alta potenza. La Finlandia e la Danimarca sono due esempi.

Fate riferimento a questo articolo per maggiori informazioni sulle leggi sulle e-bike in Europa.

Inoltre, ricordate che la Svizzera non fa parte dell’UE, quindi ha le sue leggi sulle biciclette elettriche.

USA

Le biciclette elettriche sono governate da ogni Stato. Ognuno ha le sue regole e i suoi regolamenti.

Circa la metà degli stati usa un sistema di classi che categorizza le e-bike in base alle loro caratteristiche. Le bici di classe 1 sono meno potenti e sono meno regolamentate, mentre le bici di classe 3 sono l’opposto. Di seguito è riportata una rapida ripartizione delle classi di biciclette elettriche americane e le loro regole:

Classe 1 Classe 2 Classe 3
Velocità Max 20 MPH 20 MPH 28 MPH
Pedalata Assistita? Si Si Si
Acceleratore? No Si A volte
Casco Obbligatorio? Dipende Dipende Dipende
Età Minima Dipende Dipende Dipende

 

Delle tre classi, la terza è la più difficile da definire perché i singoli stati hanno le loro regole aggiuntive. Queste coprono tutto, dall’età minima all’uso del casco, dall’acceleratore a dove si può legalmente guidare la bici. In California, per esempio, le e-bike di classe 3 non possono avere un acceleratore o andare sulle piste ciclabili più lente. I caschi sono anche legalmente obbligatori.

L’uso del casco e le licenze sono particolarmente variabili in tutti gli stati. Circa la metà degli stati hanno leggi sul casco che si applicano solo agli adolescenti e ai bambini. Altri, come il Connecticut, sono più severi e richiedono a tutti di indossarne uno indipendentemente dalla classe di e-bike.

Come accennato prima, però, non tutti gli stati usano questo sistema a 3 classi – alcuni usano semplicemente le proprie regole.

Al fine di ottenere la panoramica legale più completa del vostro stato, fare riferimento a questo sito web qui.

Canada

man riding electric bike in vancouver canada

Come gli Stati Uniti, le province canadesi hanno le loro leggi sulle biciclette elettriche. La maggior parte di queste leggi provinciali riguardano l’età minima, le licenze, le funzioni della bicicletta e dove la bicicletta può essere utilizzata.

In Manitoba, per esempio, le e-bike sono vietate dai marciapiedi, mentre nel New Brunswick non lo sono.

Le regole provinciali entrano anche nel dettaglio di come funzionano le e-bike. Alcune regioni richiedono che le biciclette funzionino in modi molto, molto specifici, come le manette che tagliano certe velocità o ci sono certe distanze minime di frenata. Queste leggi sono piuttosto meticolose, quindi, come al solito, vale la pena di fare le proprie ricerche.

È possibile fare riferimento a questa guida qui per ulteriori dettagli sulle leggi provinciali delle bici elettriche in Canada.

Nonostante la differenza di leggi a livello provinciale, ci sono alcune leggi federali che quasi tutte le province seguono. Queste sono:

  1. Tutte le biciclette devono utilizzare un motore con meno di 500 watt.
  2. Avere un limite di velocità di 20 MPH.
  3. Tutti devono indossare un casco.

UK

electric mountain bike somewhere in scotland uk

Le leggi sulle biciclette elettriche non variano molto nel Regno Unito. Tutte le circoscrizioni, anche l’Irlanda del Nord – che ha avuto le proprie leggi per un po’ – usano le stesse regole.

Le e-bike che sono a norma di legge sono ufficialmente considerate EAPC (electric assisted pedal cycle) e sono trattate come le biciclette normali nel Regno Unito. Possono andare sulle stesse strade, non richiedono registrazione o licenza, e hanno le stesse limitazioni di età.

È possibile utilizzare legalmente biciclette elettriche con motori più potenti, ma non saranno considerate EAPC. Quindi, è necessario richiedere una licenza speciale per usarle.

Da notare che un acceleratore di qualsiasi tipo non è permesso nel Regno Unito. Tutti i motori delle e-bike devono funzionare solo quando qualcuno sta pedalando e devono cessare di funzionare oltre i 15,5 MPH. Le e-bike possono però avere una modalità boost, che dà al ciclista un po’ di potenza in più finché stanno ancora pedalando.

Nel Regno Unito, le biciclette elettriche con un acceleratore sono spesso chiamate “twist-and-gos”.

Australia

someone riding electric bike in the outback australia

L’Australia ha due serie di leggi che si applicano alle e-bike a seconda del loro motore e sistema di guida:

  1. le e-bike che hanno un acceleratore e nessuna assistenza a pedale devono essere limitate a 200 watt.
  2. Le e-bike che hanno un sistema a pedali sono limitate a 250 watt e possono avere un acceleratore, ma non possono superare i 5 km/h se usate da sole.

Oltre a questo, tutte le bici elettriche in Australia sono limitate a 25 Km/h. I ciclisti devono anche seguire le leggi comuni della bicicletta come:

  1. Uso obbligatorio del casco in ogni momento.
  2. La bicicletta deve avere un campanello o qualche altro dispositivo per avvisare le persone.
  3. Deve avere gli accessori di visibilità adeguati.
  4. Pedalare solo dove le biciclette sono permesse.

Naturalmente, se sei sul mercato per una e-bike più potente, puoi comprarne una in Australia. Avrai solo bisogno di passare attraverso la burocrazia extra per registrarla e ottenere la licenza.

È interessante notare che tutto ciò non si applica alle e-bike quando vengono usate fuori strada. Questo significa che è abbastanza facile trovare biciclette da 250 watt + in vendita in Australia – sono tutte vendute solo per il “fuoristrada”. Se dovessi usare una di queste in città, però, saresti di nuovo soggetto ai regolamenti, e non riuscire a passare attraverso i canali appropriati potrebbe comportare una multa.

Nuova Zelanda

electric mountain bikes on the trail

Ci sono molti malintesi in merito alle leggi sulle biciclette elettriche in Nuova Zelanda, a quanto pare. Questo è probabilmente dovuto al fatto che le regole qui sono un po’ diverse da altri paesi.

Per prima cosa, non c’è limite di velocità per le bici elettriche in Nuova Zelanda. 

Questo significa che andrete a velocità folli mentre guidate in Nuova Zelanda? Probabilmente no, perché i motori sono limitati a 300 watt, e la velocità massima raggiungibile non è poi così elevata.

Vale la pena notare anche che, come in Australia, non ci sono praticamente leggi applicabili quando si guida una e-bike fuori strada in Nuova Zelanda. Sei vincolato dalla legge solo quando le leggi esistono, cioè nelle aree urbane.

Giappone

a buddhist monk riding an electric bike somewhere in asia

Il Giappone traccia la linea di demarcazione tra biciclette elettriche e ciclomotori guardando al loro mezzo di propulsione. Se la bici ha una pedalata assistita, si qualifica come bici elettrica. Se ha un acceleratore, è considerata uno scooter e quindi richiede la registrazione e la licenza necessarie.

Per molto tempo, le biciclette elettriche sono state abbastanza non regolamentate in Giappone o, se c’erano leggi, nessuno si preoccupava di farle rispettare. La gente andava dove voleva, apparentemente seguendo le proprie regole.

Ma quei giorni sono finiti perché il Giappone è recentemente uscito dalla sua stasi e ha iniziato a stabilire nuove leggi, alcune delle quali prevedono pene severe. Pedinamento, uso del telefono cellulare, guida sui marciapiedi sono tutte azioni che potrebbero comportare una multa mentre si guida una bici elettrica. Queste leggi si applicano anche, un po’ assurdamente, ai ciclisti regolari, con grande frustrazione.

Cina

Cina e Giappone hanno leggi sulle biciclette elettriche molto diverse.

Da una parte, la registrazione e le licenze sono molto più diffuse, almeno in alcune città cinesi.

D’altro canto, ci sono standard rigorosi quando si tratta di definire cosa sia effettivamente una bici elettrica. Le biciclette elettriche in Cina devono avere pedali, devono pesare meno di una certa quantità e avere un certo limite di velocità. Queste regole, che sono relativamente nuove, sono destinate a governare seriamente gli e-biker. A quanto pare, in precedenza il terribile comportamento degli e-bikers stava causando un pandemonio nelle città.

Alcune città, come Pechino, Guangzhou e Shanghai, hanno effettivamente vietato le biciclette elettriche in alcune aree.

Concludendo

Man mano che le biciclette elettriche diventano più popolari e iniziano a integrarsi più profondamente nelle città, le leggi che le regolano diventeranno sempre più numerose.

Se sei un utente abituale di e-bike, ti conviene essere preparato. In questo modo, puoi evitare problemi e continuare a pedalare il più liberamente possibile.

E noi di Linky abbiamo molto a cuore la libertà di movimento 🙂

Hai incontrato qualche legge strana o complicata mentre viaggiavi nel mondo? Faccelo sapere nei commenti qui sotto! E grazie in anticipo per l’avvertimento.

Lascia un commento